lunedì 21 gennaio 2019

Come portare un pò di magia sempre con te

Come portare un pò di magia sempre con te

lunedì 21 gennaio 2019


La storia della Linea Luna non è breve ne semplice, è la storia di come ho sentito il bisogno di riallinearmi con i miei valori, riavvicinarmi alla terra riscoprendo le sue stagione, la sua energia.
Un percorso iniziato un anno fa che ancora continua, attraverso il quale ho ritrovato un pò della me stessa che avevo perso e l'obbiettivo del mio Black Business.

Ricordo che vagavo senza un'idea precisa nei social, imitando le altre artigiane.
Oggi ho un piano, un planning da seguire e un' idea, un obbiettivo, una mission che guida le mie scelte rispettando i miei valori.

Una scelta non facile è stata quella di abbandonare le stoffe madein Cina, anche se più economiche e con fantasie bellissime, ho fatto una scelta e voglio rispettarla.
Ho iniziato ad usare stoffe che erano vecchie rimanenze di un negozio di cui conosco la titolare e ho iniziato a pensare alle MIE stoffe e a come fare tutto in modo sostenibile ed etico.

Ci sono voluti mesi, disegni buttati e rifatti cento volte, mille messaggi con un amico che si è offerto di aiutarmi prima di arrivare a qualcosa che somigliasse all'idea che avevo in testa.

Non so spiegarti l'emozione che ho sentito nello stomaco quando il campanello ha suonato e ho visto il corriere con il pacco. Era un mix tra paura e gioia, non avevo mai stampato un tessuto e il timore che avessi sbagliato qualcosa, che il colore non fosse quello giusto mi faceva tremare le budella.

Ho aperto il pacco mentre ero travolta da tutte queste sensazioni e quando l'ho' vista, me ne sono innamorata perdutamente. A cose fatte, avrei voluto il disegno un pò più piccolo e la stoffa più pesante ma sono dettagli che terrò in considerazione la prossima volta.

La versione a colori è finita quasi subito, ora sto dando spazio a quella in bianco e nero e presto sfrutterò di più quella con i teschi, la mia preferita.

Ho scelto la Luna perchè in assoluto uno dei simboli che preferisco, rappresenta la ciclicità ed è collegata al mondo femminile:

"Anticamente, per cultura e tradizione, questo legame tra donna e natura era ben noto. Si realizzavano riti e si raccontavano storie che spiegavano questa relazione. Fin da piccole, le bambine comprendevano se stesse, il loro corpo e le mestruazioni. Lo vedevano come una cosa sacra e non come qualcosa da nascondere."

Nel mondo moderno abbiamo perso questa conoscenza ed è per questo che ho creato il mio personale calendario mestruale, te lo regalo ogni mese con la NewsLetter, insieme impariamo a conoscere meglio il nostro corpo con simboli da segnare, appunti da prendere e conservare.
Non sei iscritta alla NewsLetter?? Puoi farlo qui.

\m/
Continua a leggere...»

lunedì 14 gennaio 2019

W.O.T.Y. La parola dell'anno, cos'è, a cosa serve, come usarla

W.O.T.Y. La parola dell'anno, cos'è, a cosa serve, come usarla

lunedì 14 gennaio 2019


Ho sentito parlare della Parola dell' anno la prima volta sul blog di Gioa Gottini e da allora ogni anno mi metto alla ricerca. E' solo una parola che però può aiutaci a rimanere focalizzate tutto l'anno sul nostro obbiettivo. Può aiutarci nei momenti di smarrimento, a prendere decisioni difficili a farci ricordare perché l'abbiamo scelta e dove vogliamo andare.

Nel web si trovano corsi gratuiti e a pagamento per la sua ricerca, c'è chi usa un metodo e chi va a sensazioni e chi si affida al caso.
Per quello che ho imparato, la parola dell'anno a molto a che fare con una domanda:
Come voglio sentirmi in questo anno?
Ne ho trovate due al momento e non riesco a scegliere, anche se poi non c'è un vero e proprio regolamento e penso che posso tenerle entrambe.

La prima che mi è venuta in mente già da qualche mese è Meraviglia.
E' legata al mio piccolo Black Biz, perché mentre pianificavo i nuovi progetti avevo in mente un solo obbiettivo, creare accessori meravigliosi.
Portare un po' di meraviglia nella vita di tutti i giorni semplicemente con una borsa o un astuccio, attraverso i materiali e i nuovi modelli.
Sto già lavorando a questi nuovi progetti e ogni volta che mi ci metto tengo bene in mente questa parola che mi da la sicurezza che è questa la strada giusta.
E non penso che sia una casualità che meraviglia tradotto sia Wonder ma penso sia un segno, come il fatto che non l'abbia mai trovata prima. Perché non era ancora il momento.

La seconda invece è Consapevolezza, è arrivata poco dopo e coinvolge tutti gli aspetti della mia vita.
Siamo ormai in un'epoca dove l'ignoranza è difficile da giustificare, abbiamo accesso a tutte le informazioni che vogliamo, dobbiamo solo essere curiose e cercare.
Il mio percorso è iniziato con la Fash Revolution, argomento di cui ho scritto in questo post.
E' cambiato il modo in cui faccio Shopping, ho aperto gli occhi su argomenti di cui si parla troppo poco ed è così che ho scoperto come nel mio piccolo posso contribuire al cambiamento.

Ho iniziato cercando di ricollegare il ritmo naturale del mio corpo a quello delle stagioni, rallentando il mio modo di vivere perché mi sentivo come travolta da questo mondo che ci spinge ad andare sempre più veloci senza sapere dove.
Mi sono messa a leggere libri sul femminismo, articoli sul ciclo mestruale e sul perché ancora oggi le donne siano così discriminate.

Tutto questo mi ha portato a cambiare il mio modo di lavorare, ha influito sul mio Black Business facendomi abbandonare le stoffe made in Cina e scegliendo materiali creati nel rispetto dei lavoratori e dell'ambiente.

Per questo 2019 voglio essere consapevole e portare meraviglie!
Ho ripreso anche ad allenarmi, perché il mio fisico non è più quello di una ragazzina ma se mi tengo in forma, avrò meno problemi andando avanti con l'età. Fare attività fisica mi mette di buon umore, mi sento più motivata e più propositiva tutta la giornata.
Prendersi cura anche del nostro fisico è importante, non solo per essere più belle ma più in salute. Se ho mal di schiena sarà difficile e doloroso mettermi a cucire, lo faccio anche per questo.

Non hai ancora capito il perché ti serva una parola come guida per il tuo anno?
Per prima cosa non devi averla per forza e secondo, se ti interessa, ti consiglio il post di Ilaria Ruggeri.

\m/
Continua a leggere...»

lunedì 7 gennaio 2019

Cosa significa Magia per me e per il mio Biz

Cosa significa Magia per me e per il mio Biz

lunedì 7 gennaio 2019


Non c'è bisogno di essere una strega o una Wicca per parlare di magia. Non ho pozioni magiche e non lancio incantesimi ma riesco ancora ad emozionarmi per un tramonto e i suoi colori, i suoi profumi.
Questa per me è magia.
La natura è magica di per sé e basta immergerci in essa per lasciare che penetri nelle nostre vite e nelle nostre giornate per rendercene conto.

Non senti anche tu una forte sensazione che ti pervade il corpo guardando il sole che tramonta?
Una pianta che cresce o guardando la luce della Luna di notte?

Trovo magico anche quel momento in cui posso dedicarmi a me stessa, con un bagno caldo, le candele profumate e la musica di sottofondo. Lontana dal frastuono giornaliero con i miei pensieri, un po' di schiuma e creme idratanti.

Hai mai pensato alle emozioni che ti attraversano quando ascolti la tua musica preferita?
Quando canti quella canzone che ti porta indietro di anni e urli quelle parole come non ci fosse un domani?
A me succede con November Rain, dei Guns'n'Roses (9 minuti di video che vale la pena vedere).
Ogni volta che l'ascolto mi trovo a canticchiarla anche se non ho mai imparato il testo esatto ma non riesco a farne a meno, sento qualcosa dentro che non mi fa smettere e scommetto sia successo anche a te.

La foto che vedi qui in alto è di qualche anno fa, ero ad un concerto con amici lontana da casa. Di norma non amo particolarmente il mare ma ho una tradizione, bagnarmi i piedi con l'acqua del mare in estate almeno una volta.
Sarà stato il caldo di quella sera, la compagnia degli amici o qualche birra di troppo ma in quel momento, con i pedi bagnati e la musica di sottofondo mi sono sentita me stessa.
Non capita spesso e quando succede per me è un momento magico a cui tornare ogni volta che mi sento persa.

Rinnamorarsi delle piccole cose, anche quelle banali, come guardare il sole che tramonta, mi riempie gli occhi di un'emozione che posso chiamare magia.
Nelle nostre vite frenetiche di tutti i giorni è facile dare tante cose per scontato. Il sole sorge ogni giorno ma se lo guardi bene non è sempre lo stesso. Ogni volta ha colori e sfumature differenti.

Ogni tanto è necessario fermarsi, guardare indietro, non per essere nostalgici ma per renderci conto del nostro percorso, delle scelte fatte e che senza qualche caduta, non saremo diventate le persone che siamo oggi.
Non è magia anche questo?
Questa è la mia visione, ti va di raccontarmi qual'è la tua?
Qui sotto nei commenti o su instagram, in direct o tramite email, vorrei conoscere anche la tua versione e fare due chiacchiere.


\m/
Continua a leggere...»
Copyright © Miss Wonder Rain
Blog Design by La Creative Room.