bio sito web

sono Nicoletta, nata nel mese di Beltane, sotto il segno del toro.

Disegno e realizzo abbigliamento per risvegliare la Strega dentro le donne
vestendole con capi sostenibili e intrecci di tessuti naturali.

Miss Wonder Rain è il mio piccolo black brand indipendente.


 










       






       
 

lunedì 26 luglio 2021

Tu la conosci Demetra? Ti racconto la sua storia

Tu la conosci Demetra? Ti racconto la sua storia

lunedì 26 luglio 2021


 

Continua il viaggio alla scoperta delle Dee tra archetipi e cuciture dei modelli a loro dedicati.⁠
Il mese passato siamo state in compagnia di Persefone, dei suoi lati di luce e ombra che hanno ispirato il modello dell'abito, puoi leggere qui tutti i post dedicati.⁠

 

LA STORIA DI DEMETRA

 

Dea protettrice dei cereali, delle coltivazioni e della fertilità dei campi, custode del matrimonio e dei cicli di vita e di morte. Figlia di Crono e Rea, madre di Persefone, avuta dal fratello Zeus.

 

La leggenda narra che quando Persefone fu rapita da Ade, Demetra fu presa dalla disperazione e dal dolore abbandonò l'Olimpo vagando per il mondo senza una meta

Sentiti i suoi lamenti, la dèa Ecate aiutò Demetra nella sua ricerca, portandola da Apollo io dio del sole che dall'alto aveva visto tutto e rivelò alla madre che Ade, dio degli inferi, aveva rapito la figlia per portarla nel suo mondo sotterraneo.

 

Disperata perché non sapeva come raggiungere la figlia, continuò a vagare abbandonando il suo ruolo di protettrice dei raccolti, si travestì da anziana signora per non farsi riconoscere fino ad arrivare ad Elusi. 

Senza la figlia, Demetra non aveva più uno scopo e propose al re Celeo di occuparsi del figlio piccolo Demofonte. La dea si affezionò al bambino tanta da decidere di donargli l'immortalità.

Per questo dono, il rituale prevedeva di passare il bambino su una fiamma sacra, ma quando la madre se ne accorse, rimase terrorizzata e cacciò Demetra che fu costretta a rivelare la sua identità.

 

Non riuscì a donare l'immortalità a quel bambino ma potè insegnargli tutti i segreti dell'agricoltura che a sua volte trasmise agli uomini.

La dea chiese a Metanira, la madre di Demofonte, di ergerle un santuario dove si rifugiò e ancora adirata e disperata per la scomparsa della figlia, rese la terra sterile generando carestie e impedendo agli dèi di ricevere i doni dagli uomini.

 

Tutti i raccolti marcivano e gli uomini iniziarono a soffrire la fame. Preoccupato per la situazione, Zeus finalmente si decise e strinse un accordo con Ade.

Stabilirono che Persefone sarebbe rimasta sei mesi nell’Olimpo con la madre e sei mesi negli inferi con Ade e gli altri. 

Quando Persefone andava nel mondo dei morti, la terra sarebbe stata arida, sarebbe tornata a rifiorire quando poteva risalire nell’Olimpo, creando così le stagioni.

 

L'ARCHETIPO DELLA DEA DEMETRA


Quando Demetra perde la figlia, la sua disperazione è tale da cercare la vendetta rendendo la terra sterile, ritrova temporaneamente la pace quando si prende cura di Demofonte, appagando così il suo ruolo di madre, ma in lei c'è molto di più di un'istinto materno.⁠

 

Le donne Demetra hanno bisogno di sentirsi utili, sono bravissime ad accudire gli altri, trascurano se stesse pur di non deludere le aspettative, non riescono a dire di no.

Prendono impegni oltre le loro capacità, sono portate al sacrificio, un comportamento accettato nella nostra società patriarcale che però sviluppa lati ombra pericolosi.⁠ ⁠ ⁠

 

Quando le donne Demetra non riescono a soddisfare il loro istinto di maternità o i loro sforzi non vengono riconosciuti, soffrono della sindrome da nido vuoto, sono abilissime ad usare il senso di colpa come arma per non essere abbandonate e sono terribilmente vendicative.

 

Demetra si vendica del rapimento della figlia gettando il mondo nella più crudele carestia ma non solo:

Si racconta che la dèa possedva un bosco sacro al quale dovette rinunciare per fa costruire a Erisittone una stanza del suo palazzo per i banchetti.

Vista la sua ostinazione, Demetra concesse all'uomo di realizzare il suo progetto ma una volta portato a termine i lavori, lo colpì con una fame insaziabile che lo portò a divorare la sua stessa carne.

 

EVOLVERE DEMETRA

 

Per riuscire a bilanciare i lati ombra con i lati luminosi di questo archetipo, dobbiamo riuscire a spostare l'attenzione che abbiamo per gli altri su noi stesse. ⁠

Prenderci cura di noi è un'atto d'amore che ci rende più forti e consapevoli del nostro valore.⁠ ⁠ ⁠

 

In Demetra c'è molto di più della voglia di creare una famiglia, quando la figlia sparisce non si da per vinta, continua a cercarla finchè non ottiene l'aiuto di Zeus.⁠ 

La determinazione e la pazienza sono altri due aspetti di questo archetipo che non vanno sottovalutati ma apprezzati e nutriti.⁠

 

E se non hai nulla in comune con Demetra? ⁠

 

Puoi provare a coltivare questo archetipo prendendoti cura di te stessa, dei tuoi animali domestici, delle tue piante, del tuo giardino. ⁠

Trova un rituale che possa nutrirti, non solo fisicamente come può essere prepararti uno spuntino speciale, anche dedicarti un'ora per mettere lo smalto, fare una maschera ai capelli e un massaggio sono momenti in cui puoi ritrovare l'energia e ricaricarti.⁠

 

La gonna rappresenta un modo per accettare quella femminilità che possiamo sentire come una debolezza, ho scelto di chiamare questo modello Demetra in onorare alla sua forza, la sua volonta di non arrendersi⁠, per la capacità di amare se stessa prima degli altri perchè sa che solo così potrà donare il suo aiuto.

Trovi qui tutti i post dedicati alle dee e qui i modelli a loro dedicati.⁠

 



Nicoletta ☽

Read more »

lunedì 12 luglio 2021

Come sfruttare il talento di Persefone per i tuoi look

Come sfruttare il talento di Persefone per i tuoi look

lunedì 12 luglio 2021



Prenderci cura del nostro aspetto, ascoltare come stiamo e cosa vogliamo è un'atto d'amore che facciamo per noi, e non importa se vuoi sentirti Dea o Strega, ciò che davvero conta è capire cosa vuoi.⁠

 

I capi che abbiamo nell'armadio parlano di noi, ci rappresentano, hanno la capacità di farci sentire al sicuro, a nostro agio, delle super fighe, alimentano la fiducia in noi stesse. 

 

Ma che succede se l'armadio è pieno di roba che non indossiamo da tempo, abiti rovinati o capi che continuiamo ad evitare perchè non ci piacciono più?

 

Ecco qualche consiglio pratico per mettere ordine nell'armadio sfruttando il talento di Persefone.

 

TRASFORMA il cambio stagione o il riordino dell'armadio in un rituale divertente, che ti metta di buon umore. Sfrutta l''energia della luna nuova che ti aiuterà per nuovi progetti, avere un aramdio funzionale e sostenibile.

 

Brucia il tuo incenso preferito, scegli la play list giusta e trasforma questa giornata in una pratica di self-love.


TRASFORMA i tuoi look, lasciati guidare dall'archetipo Persefone che ti aiuterà a dare nuova vita a quei capi che non ti danno più soddisfazioni. Prova abbinamenti che di solito non fai, crea outfit scegliendo anche gli accessori, il trucco e l'acconciatura. Se il risultato ti piace, scatta delle foto.

 


Spesso bastano gli accessori, combinare i colori, o acconciarsi i capelli in un modo diverso per creare dei look sempre diversi con abiti che abbiamo già.⁠

 

Non abbiamo bisogno di comprare sempre nuovi capi, a volte basta un pò di fantasia e creatività per trasformare un semplice look in un outfit strepitoso.⁠

 

TRASFORMARE l'armadio in un guardaroba che ti somiglia, con abiti etici e handmade non si fa dall'oggi al domani. Prima di comprare nuove cose, prova ad usare quelle che hai con creatività e fantasia.⁠


Fai decluttering, perchè spesso quando c'è troppa roba non troviamo mai nulla. Cerca di lasciare solo abiti che ami. Nel mio lascio anche tutti i prototipi che ho realizzato prima di trovare i modelli definitivi delle mie collezioni.


 

TRASFORMARTI in Strega o Dea è un gioco ma è anche importante per allenare l'intuito, ascoltando come ci sentiamo prima di scegliere quella maglia o quell'abito.


Lasciati guidare dalla tua Persefone, sfrutta il dono della trasformazione per dare una nuova vita ai capi che già possiedi. A volte bastano delle piccole modifiche, abbinamenti che non avevi mai pensato, prenditi un pomeriggio per dare libero sfogo alla tua creatività, fantasia e spirito di trasformazione, scatta delle foto così che se sei di fretta, ti basterà guardare il telefono per ricreare quell'abbinamento che ti era piaciuto.


Armadio da paura, qui puoi scaricare la mia super guida per un'armadio più organizzato, consigli per lo shopping e link utili per i tuoi outfit.


Un guardaroba ben organizzato ti permette di apprezzare meglio ciò che hai, ti fa risparmaire tempo ed è l'arma finale per il "non ho niente da mettere".


Se cerchi altri consigli per avere un guardaroba etico, ben organizzato e solo con capi che ti somigliano, link in bio, clicca ethical-fashion e leggi tutti i post dedicati, potrai scarica il freebie, è li che ti aspetta.⁠

Trovi altri consigli qui e qui.



Nicoletta ☽

Read more »

lunedì 28 giugno 2021

Tu la conosci Persefone? Ti racconto la sua storia

Tu la conosci Persefone? Ti racconto la sua storia

lunedì 28 giugno 2021

Per la collezione estate 2021 ho scelto i nomi delle dee per i miei modelli, l'abito Persefone è semplice ma nasconda un talento, capace di trasformarsi come la Dea.


La scelta di Persefone non è stata casuale, tra tutte le Dee, è quella più complessa ma anche quella con la maggior capacità di evolvere visto che è un archetipo duplice.

Tutte noi abbiamo sperimentato cosa vuol dire essere Persefone nella fase dell'adolescenza, lei rappresenta la primavera nelle fasi della vita di una donna.

 

LA STORIA DI PERSEFONE


Unica figlia di Demetra e Zeus, una fanciulla giovane e bella, protetta dalle cure della madre che cercava sempre di evitarle esperienze tristi o rischiose.

La leggenda narra che Kore, il nome di Persefone da giovane, passava il tempo con la madre e le amiche a raccogliere fiori in un campo.

Attratta da un giglio nero si allontanò per raccoglierlo e in quel momento fu rapita da Ade, il Dio degl'inferi che era innamorato della fanciulla da tempo.

 

Demetra, disperata abbandonò l'Olimpo alla ricerca della figlia. Sentendosi tradita dai suoi stessi pari, si vendicò rendendo la terra arida. Il suo dolore era così forte che alla fine, anche Zeus dovette cedere e aiutarla a ritrovare la figlia.

Solo quando Demetra poté riabbracciare Kore, la terra tornò nuovamente fertile proprio come accade in primavera.

Kore però, aveva mangiato dei chicchi di melograno nel regno dei morti e per questo trascorrerà un terzo dell'anno nel regno degl'inferi e il resto del tempo con la madre.


L'ARCHETIPO KORE


Kore rappresenta la fanciulla, debole e passiva, ha difficoltà a prendere decisioni, preferisce rimanere in disparte. Per lei è importante compiacere gli altri, fare la brava.
Ha l'animo della vittima, è fragile, bisognosa di attenzioni e amore, esattamente in linea con la visione della donna nel mondo patriarcale.

In ognuna di noi si nasconde una bambina fragile, affamata d'amore che ha bisogno di essere accettata e trova il valore di se stessa negli altri.
⁠In alcune questo lato è prevalente ma se Kore riesce a trasformarsi ed evolvere nella regina degli inferi, Persefone, possiamo riuscirci anche noi.

TRASFORMAZIONE IN REGINA DEGLI INFERI

 

Il rapimento di Ade, porta Kore in una situazione drammatica dove la sua fanciullezza passa tramite lo sconforto e la disperazione per trasformarsi in maturità.
Kore non ha altra scelta se non quella di trovare finalmente la forza in se stessa e non ne gli altri per sopravvivere.
 

Deve arrivare a toccare il fondo prima di rendersi conto che da sola, con le sue forze, può trasformare questa vicenda drammatica in un' opportunità di crescita.
Riesce a guardarsi dentro, intraprende un percorso che la porta a conoscere le sue capacità, il suo valore e solo così arriva a trasformarsi in una donna che sarà la regina degli inferi e moglie di Ade.


EVOLVERE PERSEFONE

 

Il suo talento di trasformazione è per noi un dono prezioso, la sua capacità di toccare il fondo e poi risalire attraverso una crescita personale che la porta a diventare la regina può esserci di esempio e motivarci se viviamo una situazione difficile.

 

Prendersi cura della nostra fanciulla interiore, scoprire e alimentare i nostri talenti e le nostre capacità, prendere decisioni senza pensare al giudizio degli altri, ci aiuteranno ad aumentare la fiducia in noi e a sentirci libere e indipendenti come una regina.

I mesi invernali simboleggiano il tempo cui Persefone rimane negli inferi, tempo che la dea usa per guardarsi dentro, scoprire chi è e riflettere fino ad arrivare alla primavera, stagione in cui si ricongiunge con la madre ma non più come fanciulla ma come donna matura e sicura di se.

 

Ad ogni inverno e ad ogni primavera, possiamo attingere ai talenti all'archetipo di Persefone evolverci, crescere e trasformarci in regine come la dea.

 

Come la primavera, che porta la rinascita dopo il lungo inverno, Persefone sorge dalle ceneri di Kore.



Nicoletta ☽

 

Read more »

lunedì 21 giugno 2021

Litha (21 Giugno) il solstizio d'estate

Litha (21 Giugno) il solstizio d'estate

lunedì 21 giugno 2021


Il solstizio d'estate è una festa magica, è il giorno più lungo dell'anno che veniva celebrato trascorrendo il tempo all'aperto, tra falò sacri, rituali propiziatori, balli e gratitudine.

 

Per i Celti, questo momento dell'anno era conosciuto come Litha, l'estate raggiunge il massimo della sua forza e del suo splendore. Un rituale pagano che si è poi intrecciato con la religione cristiana e la tradizione della raccolta delle cent'erbe, l'acqua di San Giovanni.  


Anche se non sembra, in modo quasi impercettibile, da questa data in poi le giornate di sole iniziano a diminuire. E' il tempo del primo raccolto, i contadini amavano celebrare questa data con riti propiziatori e di abbondanza saltando sui fuochi come auspicio per il prossimo raccolto.


Le giovani coppie saltavano i falò tenedosi per mano per rendere il loro legame duraturo, si raccoglievano erbe e fiori per farne un'acqua capace di mantenere la bellezza e la giovinezza delle fanciulle. 

 

E' tempo di festa, magia e l'occasione perfetta per lavorare sul nostro intuito.

 

L'intuito è una risorsa fantastica che abbiamo tutti ma non tutti sanno apprezzarla, svilupparla o darle il giusto valore. L'intuito è una sensazione di pancia, non razionale, che ci spinge verso una cosa anziché l'altra. Lo alimentiamo e lo nutriamo ogni volta che lo ascoltiamo.

 

Prendi il tuo mazzo di tarocchi, trova un momento tranquillo per te, chiudi gli occhi, ascoltati e gioca con le carte. Lasciati ispirare e guidare da quei simboli e colori che ti guideranno fino al prossimo giro di ruota.

 

Raccogli le erbe di stagione, Iperico, lavanda, rosmarino e prepara l'acqua di San Giovanni, si dice che mantenga la bellezza e la gioventù. Qui trovi il rituale.    


Raccogli origano, timo, maggiorana, salvia, rosmarino, basilico e menta da essiccare, potrai usarli in cucina, creare incensi o rituali di purificazione.


Indossa il tuo abito più fresco e leggero e fai una passeggiata concentrandoti sui colori, i profumi e tutto quello che ti fa sentire la magia di questo momento così speciale.


Allena l'intuito con i Tarocchi, la meditazione o fai una ricerca, studia se non sai come nutrirlo, riscoprirlo e perchè è così importante tenere cara questa risorsa.


Celebra la Dea dell'estate, Demetra, è lei che fa crescere il raccolto, l'archetipo della madre che simboleggia non solo l'amore per i figli e la famiglia ma anche l'amore che puoi provare verso te stessa.

 

Sii grata per tutti gli obbiettivi raggiunti fino ad ora, iniziare il diario della gratitudine, fai un bilancio di questi 6 mesi e celebra gli obbiettivi raggiunti.

 

Puoi decorare l'altare o un angolo della casa con boccioli e fiori di stagione, ghirlande e nastri rossi, gialli, arancioni e verdi, candele.


Preparare un infuso freddo contro il caldo con 3 rametti di melissa, 1 di rosmarino, 5 foglie di mentuccia, 2 fette di limone, Lascia in infusione in frigo per un'ora con due litri di acqua, poi filtra e gusta. (dal libro Ars Herbaria di Karin Mecozzi)



Se vuoi conoscere le altre feste per seguire il ciclo delle stagioni, qui sotto puoi scaricare una piccola guida per imparare a conoscere i Sabba, cosa sono e come celebrarli.





Erbe e piante di Litha:

Melo, Camomilla, Peonia, Pino, Violette, Lavanda, Sorbo, Iperico, Aglio, Cipolla, Gigli, Ruta, Rosmarino, Artemisia, Verbena, Rosa, Caprifoglio, Lillà, Felce, Sambuco, Timo, Margherita, Edera. 

 

I Fiori: 

Garofano, margherita, fiori di sambuco, caprifoglio, iris, lavanda, giglio, calendule, nasturzi, fiori di quercia, orchidea, peonia, rosa, zafferano, girasoli, viola. 

 

Cristalli e pietre:

Zafferano, mirra, glicine, cannella, menta, rosa, limone, lavanda, legno di sandalo, pino. 

Ambra, occhio di tigre, citrino, rame, corniola, diamante, smeraldo, giada, lapislazzuli, pietra di luna, perla, peridoto, rubino, zolfo, topazio, topazio giallo. 

 

Colori: 

Rosso, oro, arancione, giallo, verde, blu, bianco. 

 

Scopri qui gli altri Sabba della Ruota dell'Anno.

 

Felice solstizio d’estate!

 

 

Nicoletta

Read more »

giovedì 17 giugno 2021

La raccolta delle cent'erbe, rituale di Self-Love per Litha

La raccolta delle cent'erbe, rituale di Self-Love per Litha

giovedì 17 giugno 2021


Questa antica tradizione che ancora oggi persevera tra le nostre usanze, è un rituale pagano nato con i druidi per celebrare Litha, il solstizio d'Estate.

 

In questo momento, le erbe e i fiori bagnati dalla rugiada del mattino sono all'apice della loro fioritura e vengono raccolti per utilizzare le loro proprietà di guarigione e buon auspicio.


Più comunemente conosciuto come l'acqua di San Giovanni, il rituale della raccolta delle cent'erbe è un' antico rito pagano che si è poi intrecciato con la religione cristiana.


Tra le leggende popolari, si racconta che nella notte di Litha, il 21 Giugno, cade "la rugiada degli Dei" e si raccoglieva quest'acqua dalle proprietà miracolose che portava fortuna, prosperità e benessere.

Le Streghe si riunivano sotto un albero di noce con i frutti carichi di rugiada e con quest'acqua preparavano un liquore dalle proprietà benefiche.

I druidi raccoglievano le erbe per garantire la salute del loro popolo per tutto l'anno, i contadini fanno scorta di cibo e frutta che li sfamerà fino alla prossima estate.

 

Si usava rotolarsi nei prati e bagnarsi con queste gocce magiche, ci si bagnava gli occhi a protezione della vista o i capelli così che fossero sempre folti. 

 

Fiori ed erbe rappresentano il potere di guarigione del sole che durante il solstizio raggiunge il suo apice, più piante si raccoglievano e si mettevano a macerare nell’acqua, più la preparazione era potente.


Rituale della raccolta delle cent'erbe

 

Raccogli l' iperico, l' artemisia, la lavanda, il rosmarino, la salvia, la menta, la verbena e tutti quei fiori e piante di stagione. In questo momento, sono all'apice delle loro proprietà.

Ricorda di raccogliere solo quello che ti serve, prendi un terzo dei fiori della pianta così che possa continuare il suo ciclo vitale e rifiorire l'anno prossimo più forte e vigorosa.

 

Metti i fiori raccolti a bagno in una bacinella, più varietà riesci a trovare e più potente sarà la tua acqua ma come detto sopra, non esagerare e raccogli solo il necessario. 

Le erbe e i fiori è meglio raccoglierli la mattina presto, quando sono ancora coperti dalle gocce di rugiada.


Lascia la ciotola d'acqua con i fiori sotto la luce della luna per tutta la notte, così che possa infondersi anche la rugiada.

 

Il mattino seguente, lavati il viso con quest'acqua magica, usala in cucina, per innaffiare le piante e sui capelli. Conservane un pò in una bottiglietta di vetro, potrai ricorrere alla sua magia tutte le mattine per il tuo rituale di bellezza, secondo i druidi, quest'acqua aiutava a mantenere la bellezza e la gioventù delle giovani donne.

 

Caratteristiche delle piante di Litha: 


Iperico

Un mazzetto in camera aiutava ad avere un sonno tranquillo, alla porta di casa per  scacciare i demoni, i mali e le sventure. Usato per purificare, contro la depressione, bruciature e irritazioni.


Lavanda

Aiuta la concentrazione e l’immaginazione, tiene lontano le negatività, ha proprietà sedative e viene usata contro l'ansia e favorisce il rilassamento muscolare.

 

Verbena

Veniva usata per guarire la febbre, dare sollievo dalle ferite e i dolori muscolari.

 

Artemisia

Allontana il maligno, le epidemie e le difficoltà. Si utilizza per regolarizzazione il ciclo mestruale, ha un potere digestivo e anti-infiammatorio.

 

Salvia  

I Celti la usavano per il suo potere di guarire le malattie, tosse e febbre ed è spesso usata in rituali di purificazione. Usata come rimedio per i crampi del ciclo mestruale e le vaginiti.

 

Menta

Possiede proprietà calmanti, disinfettanti, rinfrescanti, favorisce la cicatrizzazione, si usa contro l’alitosi, come profumazione e anche in cucina. Se strofinata sulla testa allevia l’emicrania, allontana il maligno, favorisce la guarigione e la purificazione.

 

Queste sono solo alcune delle piante che possiamo utilizzare, puoi aggiungere anche tutti quei fiori di stagione che trovi durante le passeggiate o nel tuo giardino.

Trovi altri rituali qui.



Nicoletta ☽

Read more »

mercoledì 9 giugno 2021

Greenwashing, meglio poco invece di niente o ci stanno prendendo in giro?

Greenwashing, meglio poco invece di niente o ci stanno prendendo in giro?

mercoledì 9 giugno 2021

Green Washing


La pubblicità è di qualche settimana fa ma ho avuto bisogno di tempo per capire cosa ne pensavo io, cosa ci fosse di sbagliato, vista l'abitudine aspot simili.
Ho voluto cercare il giusto distacco, il confronto con persone fuori dal mio settore per riflettere, farmi domande e capire la mia posizione.

Da che parte voglio stare?

Perchè è un argomento che mi interessa, su cui mi informo e sono curiosa e per dire la mia, mi piace avere tutte le informazioni che riesco a trovare.
Sto parlando dell'ultimo spot pubblicitario di H&M⁠:
Un bikini a €9,90 con materiali riciclati
Indossato da una donna nera
Una donna nera taglia 50 (credo)

Dopo tutte le polemiche e le discussioni mi rimane una domanda che un pò mi tormenta:
Meglio poco invece di niente o ci stanno prendendo in giro?


Ma cos'è il Green Washing?


è ecologismo di facciata, è una strategia, uno specchietto per le allodole. Si cerca di dare un'immagine positiva, in questo caso non solo per l'impatto ambientale ma anche di inclusività raziale di body positive per distogliere l'attenzione dagli effetti devastanti per l'ambiente dovuti alle proprie attività.

Non si diventa un marchio sostenibile ed inclusivo perchè un giorno tiri fuori un bikini con materiali riciclati e lo promuovi con una donna fuori dai canoni convenzionali.
Ecco perchè è importante informarsi, scegliere da che parte stare, scegliere consapevolmente chi stiamo sostenendo con i nostri soldi.

La mia domanda però rimane, meglio poco invece di niente?

Tu da che parte stai?
Hai visto lo spot?
Ti è piaciuto o ti sei sentita presa in giro?




Nicoletta ☽

Read more »
vai al blog
Copyright © Miss Wonder Rain
Blog Design by La Creative Room.