bio sito web

sono Nicoletta, nata nel mese di Beltane, sotto il segno del toro.

Disegno e realizzo abbigliamento per risvegliare la Strega che è in te
vestendoti con capi sostenibili e intrecci di tessuti naturali.

Miss Wonder Rain è il mio piccolo black brand indipendente.


 










       



venerdì 16 dicembre 2022

Perchè dovresti iscriverti alla NewsLetter il Sentiero delle Streghe

Perchè dovresti iscriverti alla NewsLetter il Sentiero delle Streghe

venerdì 16 dicembre 2022

 


Quanti motivi ti servono per iscriverti ad una NewsLetter?⁠ 

 

Dagli ultimi sondaggi che ti ho proposto nelle storie di Instagram è emerso un dato che mi ha lasciata molto più che sorpresa. Molte donne che mi seguono qui sui social, non sanno ancora che ho anche un sito web/blog. 

 

E' stata una sorpresa amara perchè nonostante abbia condiviso spesso i link ai post del blog nelle storie e nei vari post del feed di instagram, in tante hanno risposto di non sapere che avevo anche un sito. 

 

Questo mi ha portato a tutta una serie di riflessioni, insieme alle tipiche pippe mentali di chi è un segno di terra come me. Scrivere contenuti interessanti, creare reel virali per stare dietro ad un algoritmo non fa per me e non rientra nella mia filosofia di sostenibilità

 

Inizio a sentire i social come un posto dispersivo, poco accogliente e troppo veloce, dove l'attenzione e l'interesse sono più che scarsi e questo lo vedo anche su di me. 

 

Il risultato delle mie riflessioni è stato quello di investire più tempo nella NewsLetter: Se i social sono come la piazza della città, la mia NewsLetter vorrei che fosse quel negozietto nel vicolo, piccolo, accogliente, che profuma di lavanda con incensi e candele accesi, divanetti morbidi e soffici, tavolinetti in legno scuro, piante ad ogni angolo, tantissimi libri con cui passare il tempo mentre sto cucendo per te. E' un posto conosciuto solo da chi sa apprezzare questa magia e ogni volta che entri, ci sono io ad accoglierti con una tazza di infuso di stagione e biscotti, un sorriso sincero e chiacchiere tra amiche. 

 

La NewsLetter è un canale che trovo più personale anche perchè ho la possibilità di adattarlo con i miei colori, il mio stile, non devo stare a pensare all'orario più adatto e alla foto che fa colpo. E la riceve solo chi ha deciso di dedicarmi del tempo. 

 

Vorrei che non ti perdessi i contenuti importanti che qui si mischiano e si perdono nel giro di pochi minuti. Questo è un punto importantissimo per te e per me. Nella NewsLetter spesso ci sono comunicazioni importanti, a volte dei codici sconto, dettagli e informazioni utili per conoscerci meglio, spunti e argomenti sui riflettere insieme e non meno importante, freebie, PDF e WorkBook da scaricare. 

 

Il motivo principale che mi spinge ad iscrivermi ad una NewsLetter è conoscere meglio chi c'è dietro a quel profilo, perchè i social sono imprevedibili, gli algoritmi cambiano in continuazione e non abbiamo possibilità di selezionare cosa vedere come vogliamo. Insieme alla pubblicità che è sempre più fitta, spesso i contenuti si perdono.⁠⁠

 

Iscriviti alla NewsLetter Il Sentiero delle Streghe, riceverai subito la mail di benvenuto, verrò a trovarti ad ogni giro di ruota per celebrare insieme il passaggio delle stagioni con freebie, PDF e WorkBook da scaricare, leggere, compilare.


Avrai sempre la possibilità di cancellarti con un click. Ti aspetto.


Nicoletta



Read more »

martedì 6 dicembre 2022

Strega: Creatura femminile che la superstizione immagina fornita di poteri soprannaturali a opera del demonio

Strega: Creatura femminile che la superstizione immagina fornita di poteri soprannaturali a opera del demonio

martedì 6 dicembre 2022

 


strega
/stré·ga/

sostantivo femminile

1. Creatura femminile che la superstizione immagina fornita di poteri soprannaturali a opera del demonio: credere alle s. (o nelle s.); il sabba delle s. ⁠


"Negli anni la figura della Strega ha subito tali e tante denigrazioni sociali da divenire uno dei peggiori incubi per l'uomo."

⁠E' stato per paura del potere femminile che moltissime donne sono state arrestate, torturate e bruciate in un'epoca dove ciò che non si conosce, il diverso era visto come un male da estirpare.⁠
Le streghe amano e proteggono la terra, la natura, gli animali, sono donne sagge, guaritrici e veggenti. Pietre, amuleti, erbe e rituali sono strumenti per conoscersi, ascoltare, allineare l'interno con l'esterno.⁠

⁠Soffriamo ancora oggi per quelle false dicerie che hanno portato a identificare la Strega come una donna malvagia, cattiva, oscura e per questo è importante rivendicare il potere e l'eredità della parola Strega.
Per molte di noi significa rivendicare noi stesse, accettare le nostre diversità e la connessione con la Grande Madre. ⁠⁠Significa sentirsi diverse, fuori posto ma non più sbagliate e sole.

 

"Le donne che coltivano il loro lato più istintivo, spirituale, naturale sono spesso considerate frivole, sciocche e deboli. Invece di rifiutare la nostra diversità, dobbiamo trovare il coraggio di conoscerla e abbracciarla."


Riscattare la strega che è in noi passa attraverso piccoli rituali da fare a casa quando siamo sole, sentirsi pervase di energia guardando la luna, accendere una candela per ascoltare il nostro intuito, indossare un amuleto, una pietra o una gonna ci mette in sintonia con ciò che siamo dentro. 

 

dal libro di Laurie Cabot, La Strega in ogni donna⁠



Nicoletta ☽

Read more »

lunedì 21 novembre 2022

Come si intrecciano stregoneria, femminismo e sostenibilità in un Brand di cucito

Come si intrecciano stregoneria, femminismo e sostenibilità in un Brand di cucito

lunedì 21 novembre 2022

 

Trasformare un pezzo di stoffa, un ritaglio, uno scarto in un accessorio o in una gonna è per me un rituale magico che mi ha affascinato sin da quando ero bambina e guardavo mia mamma. 

Con ago e filo creava da un tessuto rettangolare abiti seguendo la sua fantasia, sul tavolo della cucina con una vecchia Singer che ora tengo come ricordo perchè purtroppo, dopo anni di cuciture ha deciso di andare in pensione.

La scintilla che ha acceso la passione per il cucito è stata capire che con le mie mani potevo creare ciò che volevo senza dovermi accontentare di quello che trovavo nei negozi. 

Dare sfogo alle mie idee, provando e sbagliando, seguendo e chiedendo con pazienza e costanza senza smettere mai di studiare.

 

Ho scelto di usare questa passione e le mie capacità per creare abbigliamento e accessori molto particolari, con uno stile molto ben definito usando tessuti e scarti dai colori della natura, modelli vicini all'archetipo della Strega per riportare alla luce il suo potere, i suoi valori di libertà, indipendenza, determinazione.


Attraverso lo studio di rituali e Tarocchi che mi hanno sempre affascinata, mi sono avvicinata sempre di più ad uno stile di vita che segue il ritmo delle stagioni e mi sono resa conto di quanto fosse importante il rispetto per la natura, la terra, il mondo. 

Questo cambiamento si riflette inevitabilmente anche nella filosofia del mio brand, attraverso l'uso di stoffe con tessuti naturali, scarti e scampoli di stoffe, packaging con carta e buste riciclate che come mia mamma conservo ad ogni acquisto.

 

La qualità dei tessuti e la loro sostenibilità sono una caratterisica di tutte le mie creazioni, riciclare e usare ritagli e scarti è sempre fonte di ispirazione e soddisfazione nel dare un nuovo uso a tessuti che altrimenti andrebbero buttati.⁠

 

 

Nicoletta ☽

Read more »

giovedì 27 ottobre 2022

Scalda collo (sciarpa ad anello) SALEM, fedele come un famiglio

Scalda collo (sciarpa ad anello) SALEM, fedele come un famiglio

giovedì 27 ottobre 2022

 

L'autunno è appena arrivato, l'estate si sta facendo da parte lasciando al posto del calore quell'aria frizzantina e umida tipica della stagione ed é proprio per superare i primi freddi che ho pensato a questo accessorio.


Ti presento lo scaldacollo Salem.  Leggero e morbido come una coccola, prende poco spazio in borsa, puoi arrotolarlo, metterlo doppio o come preferisci.

 

Una sciarpa ad anello in mussola di cotone, qui ho scritto un post dove ti racconto la storia delle mussola con le sue caratteristiche e perché è così meravigliosa.


Si chiama Salem, come il gatto di Sabrina in vita da Strega, perché proprio come un famiglio, questo scaldacollo potrà farti compagnia per tutta l'anno. Ti terrà al caldo nei primi freddi dell' autunno e dell' l'inverno, in primavera ti accompagnerà nelle serate ancora fresche e in estate ti proteggerà dall'aria condizionata di negozi e supermercati. 


 


Ma che cos'è un famiglio?

 

E' una guida, un tramite tra il nostro mondo e quello magico. Aiuta la Strega nei pericoli quotidiani e nei momenti in cui usa la magia.


Se ci fai caso, in ogni film o racconto sulle Streghe c'è sempre un gatto nero o un animale che sta sempre nei dintorni, parla dando consigli o passa il tempo a guardare la Strega mentre compie i suoi rituali.


 


Nella tradizione religiosa popolare si pensava che fosse la Strega stessa a trasformarsi in gatto, o che il suo famiglio fosse un demone inviato dal demonio per osservare il nostro mondo.

 

Da qui derivano le storie di superstizione per i gatti neri o per i gufi.

 

Più comunemente è rappresentato da un gatto ma potrebbe essere anche un corvo, un rospo, una civetta, un topo.

 

 


 

Come una guida e un'amico, questo scaldacollo diventerà un accessorio indispensabile nelle tue giornate, è realizzato in mussola di cotone dai ritagli delle gonne Demetra perché tengo molto anche all'aspetto sostenibile del mio piccolo brand.


La Mussola è un tessuto antichissimo, pensa che già nell’ 800 veniva usato dalle donne che indossavano "la chemise à la reine" un indumento rivoluzionario per la moda e per la donna, perchè permetteva una libertà di movimento che gli sfarzosi abiti da corte francesi non consentivano.

 

Scegliere una stoffa del genere ha un significato profondo, storico di cambiamento e liberazione.⁠ Trovi qui il post del blog completo.

 

Lo scaldacollo Salem é disponibile nello shop on-line dal 31 Ottobre.

 


Nicoletta ☽

 

Read more »

venerdì 29 ottobre 2021

Samhain (31 Ottobre) celebraiamo il passaggio dal veccio al nuovo

Samhain (31 Ottobre) celebraiamo il passaggio dal veccio al nuovo

venerdì 29 ottobre 2021

 

Se ti guardi intorno, vedrai come i colori dell'autunno ti riempiono gli occhi, anche se gli alberi si stanno spogliando dalle loro foglie ingiallite e la mattina c'è la nebbia, per me questa stagione è come un caldo abbraccio. Immagina il crepitio e il calore di una stufa accesa, una tisana bollente che odora di cannella e tu avvolta in una coperta di lana, che guardando attraverso la finestra ti godi un tramonto rosso fuoco.

Si, siamo ad Ottobre e questo significa che Samhain è vicino.

Ma cosa rappresenta questo Sabba e cosa possiamo fare oltre a incidere zucche, accendere candele e mascherarci per andare a qualche festa a tema?

Prima che Samhain si trasformasse in Halloween, dolcetto o scherzetto, per i Celti la notte tra il 31 Ottobre e il 1 Novembre, rappresentava la chiusura di un ciclo, la fine nella Ruota dell’Anno fino al nuovo inizio a Yule, il solstizio d’inverno. È il capodanno pagano, un momento in cui possiamo guardare indietro, riflettere su ciò che è passato e iniziare a pianificare ciò che verrà.

Celebriamo la fine di un ciclo.

 

E' strano per noi occidentali concepire una festa che onora la fine, nell'antichità, le Streghe accendevano dei grandi falò e bruciavano rami secchi, paglia, foglie e tutto quello che era rimasto. Il sacrificio della natura che muore per poi rinascere in primavera più splendente che mai rappresenta la trasformazione.

 

Il freddo dell'autunno al mattino, ci spinge a rimanere sotto le coperte anche se la sveglia ha già suonato, ci sentiamo più pigre e più introverse. Durante la notte di Samhain, il velo che divide il mondo dei vivi dal mondo dei morti si assottiglia, è un periodo in cui siamo più silenziosi, solitari e possiamo dedicarci al nostro lato nascosto per conoscerlo meglio.

 

L'energia di questo Sabba ci aiuterà a chiudere relazioni che non vogliamo più, a perdere le brutte abitudini, a onorare i nostri cari che non ci sono più.

 

E' tempo di dare un taglio con il passato e fare spazio per il nuovo anno.

 

Dobbiamo scegliere cosa vogliamo lasciar andare e cosa vogliamo portare nel nuovo inizio e possiamo farlo da Samhain a Yule. Possiamo usare il Bullet Journal, un quaderno o semplicemente un foglio, iniziamo a fare chiarezza, cosa in quest'anno ti ha frenata? Quali pensieri ti hanno rattristata?

Scrivere ci aiuta a focalizzarci su queste sensazioni, che anche se negative, non vanno represse o nascoste come la polvere sotto al tappeto. Dobbiamo tirare fuori le negatività, conoscerle, affrontarle, superarle e lasciarle andare.

 


Questo periodo dell'anno è pieno di magia e ci spinge a rallentare. Non tutti accolgono l'autunno con gioia, al contrario, alcune persone soffrono le stagioni fredde che posso portare malinconia e tristezza per l'estate ormai giunta alla sua fine. 

 

Ci sono però alcuni rituali che possono aiutarci a sintonizzarci con la magia di questa stagione, rituali che non richiedono nessun sacrificio, solo consapevolezza e chiarezza.

 

☽  Pulisci a fondo casa, ogni stanza con l'intenzione di purificarla, immagina di far uscire tutte le energie negative e stagnanti, puoi usare uno smudge alla salvia e rosmarino o un'incenso alla lavanda.

 

   Adorniamo casa con i colori dell'autunno, una tovaglia arancione, teschi, fantasmi, mele, melograni, noci e crisantemi. Candele bianche in omaggio alla luce che diminuisce e nere per accogliere il buio. Non c'è bisogno di comprare addobbi che poi sai butterai, basta fare una passeggiata e raccogliere foglie secche, rametti, castagne, tutto quello che ti farà sentire questa stagione più vicina.

 

   In cucina possiamo preparare dei piatti semplici ma gustosi, come la classica vellutata di zucca o il tipico piatto Irlandese, purè di patate con cavolo e cipolla tritate e burro. Si serve molto caldo e all'interno si nasconde una moneta. Porterà prosperità e abbondanza a chi la trova ma attenti ai denti.


☽   Puoi sfruttare questo momento così carico di magia per riflettere e decidere quello che vuoi lasciar andare. Puoi scriverlo su un foglio di carta e poi lascialo bruciare in un calderone per rendere questo piccolo rituale più mistico ma fa in modo di non incendiare nulla.

 

☽   Onora i tuoi defunti e sii grata per quello che hanno portato nella tua vita. Lascia una candela accesa per tutta la notte di Samhain (sempre in sicurezza), o una zucca intagliata con un lumino per indicare loro la via. I celti lasciavano la tavola apparecchiata con un posto in più per loro.


Adornare la casa o l'altare ci aiuta ad allinearci alle energie di questo Sabba, i colori sono il bianco, il nero, il rosso e l'arancione per le candele o per la tovaglia. Pigne, mele, ghiande e zucche sono simbolo della stagione.

 

Scopri qui gli altri Sabba della Ruota dell'Anno.

 

 

Nicoletta  

 

Read more »

martedì 21 settembre 2021

Mabon (21 Settembre) l'equinozio d'autunno

Mabon (21 Settembre) l'equinozio d'autunno

martedì 21 settembre 2021


Settembre coincide sempre con il rientro dalle ferie, la ripresa della vecchia routine, il riappropriarsi delle abitudini e degli spazi che abbiamo lasciato per qualche settimana di riposo.

La natura inizia ad addormentarsi, senti come l'atmosfera, i colori del cielo e della terra cambiano, il profumo della terra bagnata dopo le prime piogge regala un'energia magica.

 

Il 21 Settembre celebriamo l'equinozio d'Autunno, il giorno che si trova a metà tra il solstizio d'estate e quello d'inverno, il tempo in cui la luce del giorno è uguale alla notte, la prima festività del semestre oscuro e viene chiamata Mabon.

Si celebrano i Misteri Eleusini, il momento in cui Persefone torna negli inferi e Demetra manifesta la sua tristezza con la stagione dell'autunno e dell'inverno. 

 

Con Mabon festeggiamo il tempo dell'ultimo raccolto dopo Lughnasadh, quando il ciclo produttivo e riproduttivo volge al termine e la terra si prepara all'inverno. E' il tempo per  celebrare l'abbondanza, ringraziare la terra per i suoi frutti e salutare il sole che inizia a nascondersi.

In questo momento, il Dio Sole invecchia ma la sua energia è conservata nei semi messi da parte per il prossimo raccolto, il Dio Sole non ha rimpianti, in lui non c'è tristezza ma soddisfazione e promessa di rinascita. 

 

Inizia il periodo della caccia, le rondini avviano il loro lungo viaggio verso sud. 

Il cigno è l'uccello dell'Equinozio come simbolo dell'immortalità dell'anima e guida dei morti nell'aldilà. 

Nella wicca, la Dea si trasforma dalla giovane fanciulla nata a Imbolc, la regina dei fiori di Beltane, ad una Dea vecchia ma saggia, spaventosa ma necessaria, la crona. E il Dio suo consorte, si prepara a morire per poi rinascere come i semi del raccolto che poi genereranno nuova vita. 

 

Gli incensi per l'Equinozio d'Autunno sono mirra, pino, salvia, ibisco e petali di rose a patto che non siano freschi. 

Le erbe sono il grano, le foglie di vite e di quercia. La cornucopia piena dei frutti dell'anno rappresenta l'abbondanza dei doni della Madre.

La tavola può essere preparata con tovaglie e tovaglioli dai colori dell'Autunno, candele arancioni, gialle, viola e marroni, erbe secche e castagne, noci, more, ghiande, mais, fiori di girasole e foglie autunnali. Biscotti di farina di avena, mandorle e vino per ringraziare gli antenati.

 

In questo periodo così particolare, passeggiate ed escursioni in campagna o nei boschi ti permettono di vivere il cambiamento, osservando i colori e respirando i profumi riuscirai a percepire la natura che si avvia al riposo invernale

Questo è un buon momento per la meditazione, il buio inizia a prendere sempre più il sopravvento e il nostro equilibrio è rivolto all'interno per riflettere, per chiudere vecchi progetti e abbandonare tutto ciò che non ci serve più. La Dea Terra è passata dalla fanciullezza della primavera, alla fertilità estiva e ora si sta trasformando nella Dea saggia e introversa.

 

Nella Ruota dell'anno, Mabon è un momento in cui rallentare, riflettere, riposare ma da molto ormai, Settembre è diventato un mese per le ripartenze, con il rientro dalle vacanze e il ritorno alla vita frenetica di tutti i giorni. 

Celebrare i sabba è un modo per rimanere ancorata ai ritmi della terra, un appiglio per non lasciarci travolgere dalla routine di tutti i giorni e godertc la lentezza e la calma. dell'autunno

 

Celebrare l'Equinozio d'Autunno:

 

+ Imbandire la tavola con una tovaglia arancione o marrone


+ Accendere candele arancioni per l'abbondanza, viola per la spiritualità, gialla per la salute


+ Fare torte di mele, il pane di grano, le zucchine al forno 

 

+ Scrivere su un quaderno una lista di cose per cui sei grata e iniziare a pensare ai prossimi progetti


+ Creare bambole del grano con le ultime spighe raccolte, andranno conservate e poi bruciate a Imbolc



Come vedi ci sono tantissimi modi per celebrare questo cambio di stagione, sul mio piccolo altare ho messo una candela arancione dentro ad una mela per l'abbondanza e quella viola nell'acqua per favorire la spiritualità e l'equilibrio. 

Ci sono anche i petali di rosa che ho raccolto a Lughnasadh che ora sono secchi, delle noci e le castagne raccolte vicino casa, tu come festeggerai l'arrivo della'utunno?

 

Scopri qui gli altri Sabba della Ruota dell'Anno.

 

 

Nicoletta



Read more »
vai al blog
Copyright © Miss Wonder Rain
Blog Design by La Creative Room.